Dopo i problemi riscontrati da alcuni utenti passati ad iLife 11, Apple ha rilasciato un aggiornamento del nuovo iPhoto (versione 9.0.1) che dovrebbe risolvere il problema di perdita delle foto e dei propri dati passando dalla vecchia suite a quella nuova.

IPhoto 2011, compreso nella software iLife 11 presentata pochi giorni da Steve Jobs, ha evidenziato problemi in molti casi. In particolare, ci sono molte lamentele sul forum ufficiale riguardo bug e dati scomparsi. Ma i problemi riscontrati dopo l’aggiornamento non i fermano qui.

Greenpois0n, il jaibreak sviluppato dal Dev Team per device con sistema operativo iOs 4.1 è stato rilasciato poche ore fa. E’ compatibile con iPhone 4, iPad, iPhone 3GS, ed iPod Touch (di terza e quarta generazione). Per queste prime ore dopo il rilascio, è disponibile solo la versione installabile attraverso computer Windows. A breve, con un lieve aggiornamento del jailbreak, arriverà anche quella per Mac.

UN IPHONE 4 CON VETRO ROTTO, CADUTO MA SENZA CUSTODIA

Dopo l’antenna gate (dovuto all’abbassamento del segnale quando di tocca il profilo metallico di iPhone 4, in basso a sinistra) nascerà il custodia gate? Secondo un rapporto pubblicato da Gdgt poche ore fa, alcune custodie ideate per proteggere iPhone 4 ne causerebbero, in realtà, danni ai vetri, anteriori o posteriori. In alcuni casi, secondo il rapporto, ne possono addirittura causare la rottura. Sotto accusa ci sono sia le case a scorrimento, in cui iPhone 4 viene inserito ed estratto ogni volta che serve, sia quelle fisse che non aderiscono perfettamente al device. Ecco perchè.

Quando si parla di Cina, sembra non esserci limite alle copiature. L’ultima novità è la vendita in rete di un finto iPhone 4 su un finto sito ufficiale di Apple. Avete capito bene: in Cina vendono l’ultimo smartphone della Mela da un sito che si spaccia per un’emanazione diretta di Apple.Com. Con tanto di certificato di autenticità e firma di Peter Oppenheimer (copiata anche questa) che ne provi la validità.

A due giorni dal tool rilasciato da Comex che permette di sbloccare il sistema operativo di iPhone 4, ecco che Apple lancia un monito a tutti gli utenti: “gli iPhone sbloccati non avranno nessuna forma di assistenza e, ovviamente, decade ogni tipo di garanzia”. Negli Stati Uniti il jailbreak è legale ma Apple non ci sta e combatte a modo suo questa possibilità. Il perchè è chiaro.

Quello che era nell’aria da tempo si è concretizzato nella realtà: iPhone 4 è stato sbloccato. Ecco arrivare il primo jailbreak, dunque, mostrato da Planetbeing in rete. La foto che vedete in apertura (seguita dal video qui sotto) dimostra che un iPhone 4 ha un operatore telefonico differente dall’unico distributore per l’America: AT6&T. Si capisce, quindi, che lo sblocco è riuscito. Va anche detto, però, che ci sono dei contro da tenere in considerazione.

Una falla nella sicurezza di AT&T ha permesso la visione pubblica di 114.000 indirizzi mail di chi sta usando iPad 3G con la compagnia telefonica. I pirati sono entrati in possesso dei dati privati attraverso un punto debole in uno script d’identificazione utente di AT&T. Hanno così avuto libero accesso a mail private di personaggi famosi, come Micheal Blomberg, personaggi di spicco di azienda internazionali come Microsoft e Google ed autorità governative americane.

IPhone 4 arriverà in Italia solo a fine luglio, inizio agosto. Il Balpaese, purtroppo, non rientra nei primi cinque Paesi che vedranno la commercializzazione di iPhone 4 dal 24 giugno, con prevendite al via dal 15. Saranno Usa, Francia, Germania, Inghilterra e Giappone i primi cinque stati ad avere iPhone 4. Viene subito alla mente, soprattutto per chi viaggia spesso e non sta più nella pelle per avere il nuovo device di Cupertino, l’acquisto all’estero. Ma attenzione: ci sono reali possibilità che un iPhone 4 comprato in uno dei cinque Paesi di lancio non funzionerà con una sim diversa da quella con cui l’avete comprato.

IPhone 4G, anche se non è ancora uscito, è già veicolo di spam. Nei giorni scorsi, ad un’infinità di utenti in tutto il mondo, sono arrivate emails in cui si offriva un primo test con iPhone 4G, con possibilità annessa di acquisto dopo la prova. Tutto questo è una colossale bufala, capace di costarvi parecchio.