IPhone 4G, con il sistema operativo OS 4.0, sarà il primo smarphone della Mela a vantare il multitasking, la possibilità di lanciare più applicazioni in contemporanea. Ma come funziona questa novità del melafonino? Di seguito, vi diamo un’infarinatura.

COURIER DI MICROSOFT

Microsoft Courier, il tablet di Redmond che avrebbe dovuto far concorrenza ad iPad con novità di prim’ordine, è stato cancellato dai piani produttivi. In altre parole, Microsoft non lancerà sul mercato, almeno per il 2010, un tablet capace di competere con iPad. Lo stesso, probabilmente, accade in HP: Slate, altro tablet che avrebbe dovuto mettere i bastoni nelle ruote di Apple, non è ancora in grado di girare bene con il sistema operativo Windows 7. Anche in questo caso, dunque, il progetto che doveva essere alla battute finali prima del lancio, verrà posticipato di parecchi mesi.

Dalle foto del prototipo ritrovato giorni fa a Redwood City, emerge chiaro un particolare: manca la porta micro usb. La presa per caricare la batteria di iPhone 4G e sincronizzare i dati sembra identica a quella degli iPhone attuali. Fatto che va contro le normative europee: entro il 2010, i produttori di telefonia dovrebbero adottare uno standard comune per i caricabatterie di tutti i telefoni. Questo standard è, appunto, il micro usb.

Emerge l’identità del ragazzo che ha trovato il prototipo di iPhone 4G, distrattamente perso in un pub di Redwood City da un ingegnere Apple. Si chiama Bill Hogan, studente ventunenne che abita nella stessa città californiana. A scovarlo ci hanno pensato i ragazzi di Wired, dopo una ricerca attraverso i social network. Sentendo l’avvocato del giovane, poi, sembra che ci sia uno scaricabarile nei confronti di Gizmodo, redazione che ha comprato iPhone 4G ed svelato al mondo.

Steve Jobs non è un personaggio che manda a dire le cose. In una lettera aperta, pubblicata poche ore fa sul sito di Apple, spiega perchè i device della mela iPhone, iPad ed iPod Touch non usano la tecnologia Flash di Adobe. Se ne leggono delle belle, a a partire dalla ragione principe de no: secondo Jobs, Flash sarebbe stato creato nell’era del pc, per i pc, e non va bene sui device di nuova generazione in cui è richiesto basso consumo energetico ed interfacce manovrabili al touch. Punti in cui Flash è deficitario.

Sembra ormai cosa fatta: IPhone 4G dovrebbe montare fotocamere prodotte da LG con sensore da 5 MP e flash led marchiato Philips. Inoltre, è ormai certo anche l’arrivo della fotocamera anteriore che permetterà video chiamate e chat.

Il 7 giugno potrebbe essere il giorno di iPhone 4G. In apertura del WWDC 2010 al Moscone Center di San Francisco (dal 7 all’1 1giugno), ci suono buone probabilità che Jobs porti sulla scena mondiale lo smarphone numero 4 della Mela. La conferma che Apple sarà presente all’evento è arrivata poche ore fa, in forma ufficiale.

Dopo l’iPad con sistema operativo Microsoft Windows, ecco iPad con sistema operativo Android di Google. Anche in questo caso, si tratta di una copia cinese del tablet di Cupertino, che garantisce un prezzo d’attacco decisamente basso ed inferiore al device di Cupertino.

Il Nokia N8, uno dei prossimi modelli di punta del produttore finlandese con tanto fotocamera da 12 Mp, vuole battere il prossimo iPhone 4G su tutti i fronti. Non ultimo, quello del prezzo: l’N8 dovrebbe costare circa 370 euro, cifra che sarà probabilmente più bassa di quella dello smarphone Apple.

Secondo quanto emerso nelle ultime ore, la perquisizione ed il sequestro di materiale informatico  a Jeson Chen sarebbero avvenuti dopo una denuncia da parte di Apple. La visita della polizia nell’abitazione dell’editor di Gizmodo, quindi, non è avvenuta solo per capire se c’erano i presupposti per un reato.